MI TROVI QUI

               

martedì 25 dicembre 2012

MERRY CHRISTMAS 2012!!!

Questo è un post veloce solo per augurare a tutte voi che mi seguite un sereno Natale in compagnia dei vostri cari e delle persone che amate.


 
Grazie per aver scelto di seguirmi....spero di non deludervi mai.
 
Al prossimo post
 
Pam

martedì 18 dicembre 2012

PAUSA

Scusate il momento di stop nei miei post e nei video, ma è un periodo un po' pieno questo e non riesco a star dietro a tutto. A breve sarò di ritorno. A presto.
 
Pam

mercoledì 12 dicembre 2012

CLINIQUE: Trattamento a 3 fasi

Finalmente dopo aver provato per un bel po' di tempo questo cofanetto della clinique TRATTAMENTO A 3 FASI posso parlarvene per bene.
 
Ho ricevuto in omaggio due confezioni per poterle provare per un periodo di tempo abbastanza lungo. Infatti, usandoli due volte al giorno, ci sono andata avanti per quasi un mese.
 
Ma vediamo prima di cosa si tratta:
Il trattamento "3 fasi"  offre una combinazione di tre prodotti utili per la pulizia della pelle del viso.
 
 
 
Ogni fase del Sistema 3 fasi è personalizzabile in base al tipo di pelle, per donarle esattamente tutto ciò di cui ha bisogno.
FASE 1: FACIAL SOAP per una pulizia delicata ma profonda
FASE 2: CLARYFING LOTION per un'esfoliazione atta ad eliminare le cellule morte, liberare i pori ed attenuare le linee sottile. Questo step è personalizzabile in base al tipo di pelle. Infatti c'è la confezione con 4 numeri:
1: pelle da arida a molto arida
2: pelle arida sulle guance e a tendenza oleosa nella zona a T
3: pelle a tendenza oleosa sulle guance e oleosa sulla zona a T
4: pelle oleosa
FASE 3: DRAMATICALLY DIFFERENT MOSTURIZING LOTION per idratare
 
Il sapone (fase 1) consiste in una crema leggerissima che va applicata sul viso come un normale detergente, che poi va risciacquata con l'acqua.


La Clyrifing Lotion (fase 2) è una boccetta di liquido che va massaggiato sul viso, e che serve appunto per esfoliare la pelle.
Infine, la crema idratante (fase 3) si presenta al tatto come un prodotto molto corposo: ne basta poco per poterlo stendere energicamente sul viso, in modo che penetri in profondità.
 
Vediamo i vari inci:
LIQUID FACIAL SOAP
Inci: water purified, sodium laureth sulfate, sodium chloride, cocamidopropyl hydroxysultaine, lauramidopropyl betaine, sodium cocoil sarcosinate, tea-cocoyl glutamate, di-ppg-2 myreth-10 adipate, aloe barbadensis leaf juice, peg-120 methyl glucose dioleate, sucrose, sodium hyaluronate, cetyl triethylmonium dimethicone, peg-8 succinate, tocopheryl ethyl succinate ethyldimonium ethosulfate, butylene glycol, chamomilla recutita (matricaria), hexylene glycol, polyquaternium-7, laureth-2, caprylyl glycol, sodium sulfate, edta, disodium edta, sodium benzoate, phenoxyethanol.
CLARYFYING LOTION
Inci: alcohol denat., water purified, witch hazel (hamamellis virginiana), glycerin, menthol, sodium borate, ext. d & c violet no. 2 (ci 60730), ext. d & c red no. 33 (ci 17200),ext. d & c red no 6 (ci 15850.DRAMATICALLY DIFFERENT MOISTURIZING LOTION
Inci: water purified, mineral oil (paraffinum liquidum), sesame (sesamum indicum) oil, propylene glycol, tea-stearate, glyceryl stearate, lanolin alcohol, petrolatum, methylparaben, propylparaben, fd & yellow no 5 (ci 19140), fd & yellow no 6 (ci 15985), ext. d & c red no. 33 (ci 17200)
 
 

Per quanto mi riguarda, ho provato questo trattamento in un periodo in cui la mia pelle era diventata brutta, non omogenea e con tanti brufoletti sotto pelle...mai avuti in vita mia.
Dopo un uso costante di questo trattamento ho notato un miglioramento già dopo le prime applicazioni, ma il massimo l'ho avuto dopo una decina di giorni. La pelle sembra davvero più luminosa, omogenea, nessuna traccia di brufoletti e punti neri, e inoltre appare molto liscia al tatto.

Devo dire che mi è piaciuto tantissimo. Dimenticavo di dirvi che io ho usato il trattamento 2, decisamente adatto alla mia pelle.

Il costo di questo kit è di 26.50€ nelle profumerie che trattano questo marchio.
Scusate se le immagini riportate sono prese da internet, ma mi si è rotto il telefono e non posso fare le foto.....per un pochino.

E voi, ragazze, lo avete provato? fatemi sapere la vostra su questi prodotti.

Al prossimo post

Pam



martedì 11 dicembre 2012

NIVEA: Crema viso idratante opacizzante per pelli miste

Anche io come tante sono sempre alla ricerca della crema viso perfetta, che mi faccia apparire i pori meno dilatati, che non mi faccia diventare una patatina fritta da quanto sono unta e che soprattutto non mi causi reazioni allergiche.
 
Ultimamente seguendo una pubblicità, (la solita scimmia!!!), mi sono lasciata incantare dalle promesse di questa crema:
La promessa è quella di idratare intensamente senza occluderei i pori, riduce l'effetto lucido, proteggendo dai raggi solari con i filtri UV.
 
Questo è l'INCI:
Aqua, Glycerin, Alcohol Denat., Cyclomethicone, Ethylhexyl Salicylate, Methyl- propanediol, Octocrylene, Butylene Glycol Dicaprylate/Dicaprate, Glyceryl Glucoside, Fucus Vesiculosus Extract, Butyl Methoxydibenzoyl-methane, Cetearyl Alcohol, Acrylates/C10-30 Alkyl Acrylate Crosspolymer, Sodium Carbomer, Sodium Polyacrylate, Dimethiconol, Caprylic/Capric Triglyceride, Phenoxyethanol, Trisodium EDTA, Benzyl Alcohol, Linalool, Geraniol, Citronellol, Parfum
 
Diciamo non propriamente verde, anzi.
 
Però ho voluto provarla perchè cercavo una crema leggera adatta ad una pelle mista. Questo barattolino è da 50ml e io l'ho pagata in offerta circa 5.90€ da acqua e sapone (ma va???)
 
Come crema non è malissimo, posso darle un NI, in quanto è vero che non mi lucida la pelle, ma non riesce a darmi quell'idratazione di cui ho bisogno anche e soprattutto con queste giornate di freddo. Sento la pelle che tira, quindi credo sia necessaria una crema un po' più forte.
 
E' molto leggera, non occlude i pori, ma non li rende nemmeno meno visibili. L'odore è molto delicato, quasi non si sente.
Mi raccomando solo di non metterla nel contorno occhi in quanto se dovesse finire in un occhio vi brucerà tantissimo!
 
Voi l'avete provata?
Avete qualche crema da consigliarmi? Magari anche con un buon INCI? Stavo pensando a quella di Avene....che ne dite?
 
Al prossimo post
 
Pam

lunedì 10 dicembre 2012

URBAN DECAY: Primer Potion

Tutte conoscete la celeberrima base per ombretto della URBAN DECAY, la Primer Potion, no?




Anche io voglio dire la mia a questo proposito.
Ho iniziato a sentirne parlare senza averla mia vista....e così è stato fino a pochissimo tempo fa.
Un giorno mi sono trovata in una Sephora che aveva la Urban Decay (a circa 100km da dove sono), cosa che fino al quel momento non mi era mai capitato. Allora mi sono fiondata finalmente sulla mitica NAKED1. In regalo con questa palette c'era proprio una mini taglia della blasonata Primer Potion. Bingo!
 
Allora, da brava bimba, ho voluto aspettare per provarla fino a quando non si fosse finita la mia base I Love Stage Essence, che stava quasi per finire. Così ho aspettato incrementando sempre più la mia curiosità.
 
Quando finalmente l'ho potuta testare.....la mia faccia è diventata a punto interrogativo.
Perchè a mio avviso non vale tutti i soldi che costa. Mi pare che la full size costi 16.90€ per 11 ml di prodotto. Mi pare davvero tanto! A voi no?
 
Ma veniamo al perchè non mi è piaciuta. Fa durare gli ombretti a lungo, ed è vero, ma quello che cerco io da una base occhi è che copra anche le discromie della palpebra, cosa che questa base qui non fa. Almeno non su di me. Invece quella Essence, per esempio, potevo anche usarla da sola solo per uniformare la palpebra e stavo apposto.
 
Ora, sarò esigente io, ma mi aspetto che se spendo 16.90€ per una base occhi, questa mi soddisfi a pieno, no?
Dal canto mio, non ricomprerò assolutamente questa base e continuerò con quella essence o quella Elf.
 
E voi ragazze, avete provato questa base? vi piace?
Fatemi sapere cosa ne pensate.
 
Al prossimo post
 
Pam

venerdì 7 dicembre 2012

SPLEND'OR: Balsamo al cocco

Famoso, anzi famossimo sul web. Tutte lo esaltano come il miglior balsamo al mondo in quanto particolarmente economico (si trova da 0.99€ a 1.30€) ma senza alcun silicone al suo interno. Sto parlando di lui:



Io lo usavo spesso anche prima di sapere di cosa fosse fatto, ma solo attirata dal profumo e dal prezzo economico (studiando fuori casa i soldi erano pochini e mi dovevo accontentare). Poi quando ho iniziato ad informarmi e a sentire dei pareri così positivi, l'ho ripreso con cognizione di causa.
 
Adesso credo che la più parte di voi mi fucilerà per quanto sto per dire, ma almeno sui miei capelli, non ha quel potere districante che hanno altri balsami.
 
Ne devo mettere una quantità assurda ma alla fine ottengo il risultato che appesantisco i capelli senza averli districati come voglio. E io non ho i capelli ricci.....
 
Quindi per quanto mi riguarda, non è un balsamo che rientra nei miei canoni. Poi per me è troppo liquido, io preferisco quelli un po' più cremosi.
 
Però, devo spezzare una lancia a favore di questo balsamo, che mi permette di non bocciarlo del tutto, ma di metterlo nella categoria NI.
 
E' ottimo davvero per il CO-WASH (la tecnica di lavare i capelli con balsamo e zucchero, che tutte conosciamo). Devo dire che per questo scopo si rivela davvero ottimo, lascia i capelli morbidi e puliti. E questo non me lo spiego, in quanto quando lo uso come balsamo non mi dà lo stesso effetto. MISTERO!
 
A voi immagino che piaccia tantissimo, vero? E allora perchè su di me fa questo brutto effetto?
 
Al prossimo post
 
Pam

giovedì 6 dicembre 2012

L'Olio di mandorle dolci

L’olio di mandorle dolci è estratto, tramite spremitura a freddo, dal frutto del mandorlo ed è uno degli oli che contiene la più alta percentuale di acidi grassi insaturi e polinsaturi, entrambi dotati di particolari proprietà eudermiche.
 
 
L’olio di mandorle dolce è da sempre conosciuto ed apprezzato per le sue proprietà emollienti, addolcenti, nutrienti e lenitive e per essere ben tollerato anche dalle pelli più sensibili, come quelle dei bambini, e per questo usato nella cosmesi da secoli. L’olio di mandorle dolci trova applicazioni diverse, anche gastronomiche, ma viene soprattutto utilizzato per il trattamento delle pelli secche ed arrossate di corpo e viso e per la cura dei capelli stanchi e sfibrati.
 
 
 
Vediamone insieme gli usi che ne possiamo fare per essere più belle.
 
PELLE:
1. viene usato come coadiuvante nella prevenzione delle smagliature, nel caso di gravidanza o per chi sta seguendo una dieta. In questi casi l’olio va passato quotidianamente sulle zone critiche (seno, fianchi e cosce) e anche sulla pancia, per le donne incinte. Va applicato con un massaggio fatto da piccoli movimenti circolari permettendo così all’olio di penetrare in profondità e di idratare a fondo l’epidermide evitando l’insorgenza di lacerazioni e smagliature.
 
2.può essere applicato sulla pelle prima della doccia. La pelle sarà così vellutata e non necessiterà nemmeno della crema idratante. Ma può essere anche usato dopo la doccia ed il bagno. E’ sufficiente cospargere la pelle di olio di mandorle, sciacquarsi nuovamente sotto il getto dell’acqua, prima calda e poi fredda, ed asciugarsi con un asciugamano morbido. La pelle sarà così liscia e morbida al tatto.
 
VISO:
 
1. è perfetto per la pelle del viso perché toglie le impurità che si depositano ogni giorno sulla nostra pelle senza alterarne minimamente l’equilibrio naturale
 
2. è utile per la pulizia del viso, in alternativa ai saponi che contengono sostanze alcaline dannose per l’equilibrio chimico fisiologico dell’epidermide: poche gocce su un batuffolo di cotone consentono di levare facilmente anche il make-up più ostinato.
 
3. Nel caso in cui la pelle sia grassa o con problemi di acne, l’uso dell’olio deve essere limitato al contorno occhi. Sulla pelle grassa l’olio può provocare l’insorgenza di inestetici punti neri. E’ invece indicata per le pelli secche.
 
CAPELLI:
 
1. è un ottimo rimedio per rigenerare i capelli opachi e sfibrati. Per fare ciò lo si deve applicare sui capelli prima del consueto lavaggio con lo shampoo e lasciarlo agire circa 30 minuti. I capelli risulteranno subito più morbidi e lucidi.
 
 
Come vedete, gli usi di questo olio sono molteplici. Anzi, se ne conoscete degli altri scrivetemeli qui sotto in un commentino. Così ci scambiamo degli ottimi consigli.
E' un prodotto naturale, quindi meglio questo di tanti altri prodotti che danneggiano le pelle.
 
Al prossimo post
 
Pam



 

mercoledì 5 dicembre 2012

ESSENCE: Smalto Peel off

Sul web se ne parla molto, però non tutte sono riuscite a trovare questo prodotto sugli scaffali Essence. Sto parlando di lui:
 

 
Si tratta di una base per unghie. Appena applicata risulta completamente bianca, con una consistenza simile alla colla vinilica (infatti Clio in un suo video diceva proprio che è facilmente sostituibile con della colla vinilica).
Una volta asciutta, diventa trasparente e consente di applicare il vostro smalto preferito, magari con i glitter (i più difficili da rimuovere) o quelli molto pigmentati (che rischiano di macchiarvi le unghie) e di rimuoverlo semplicemente sollevandone un lembo.

Idea geniale, comoda.
 
Ma veniamo a come mi ci sono trovata io. Sulla confezione dice di applicare questa base sulle unghie pulite e di aspettare 10 minuti prima di procedere all'applicazione dello smalto.
Ma il tempo è indicativo, a mio avviso, in quanto dovrete aspettare che tutto lo smalto diventi trasparente....e io ci ho messo una mezzoretta. Non si asciugava più!
 
Quando sono andata a stendere uno smalto glitterato di Pupa, l'applicazione non è risultata affatto difficile, anzi, era omogenea.
 
Il problema è che ho messo su lo smalto la sera e la mattina dopo era già rovinato.
 
Quindi direi che se volete provarlo per una serata, può andar bene, ma non vi farà durare lo smalto giorni e giorni, nonostante il top coat.
 
Inoltre, cosa stranissima, alla prima doccia fatta la sera successiva all'applicazione dello smalto, mi sono ritrovata i pezzi di smalto sul piatto doccia. Però quando sono andata che volevo rimuovere tutto lo smalto, ho fatto una fatica incredibile. Lo smalto veniva via difficilmente a pezzi e guardate la mia unghietta:


non è pulita per niente (scusate la pessima manicure, sto facendo ricrescere le unghie dopo un duro impatto....)
  
Quando lo finirò credo che proverò ad usare la colla come suggeriva Clio. Non mi ha convinta.
 
Dimenticavo....il prezzo è sui 3€ per 10ml di prodotto.
 
Fatemi sapere se voi siete riuscite a trovare questo prodotto e come vi ci siete trovate.
 
Al prossimo post
 
Pam

martedì 4 dicembre 2012

GARNIER PURE: 3 in 1 detergente + scrub + maschera

Altro detergente super mega fantastico a mio avviso.

 
L'ho comprato molte volte, ma ultimamente lo avevo dimenticato. Poi quando sono tornata a casa di mamma e l'ho rivisto sullo scaffale, non ho potuto non usarlo e mi sono ricordata quanto fosse buono questo detergente.
 
Si tratta di un prodotto 3 in 1, nel senso che si può utilizzare come detergente quotidiano, come scrub e come maschera.
 
Questo prodotto, a differenza di quello Essence, di cui vi ho già parlato, quando si usa come maschera non brucia affatto.
Usato come detergente, lascia la pelle non secca, ma pulita, morbida. Se usato come scrub ha un'azione ancora più incisiva, ma comunque resta delicato sulla pelle.
 
Ovviamente non è affatto consigliato a chi ha la pelle secca, ma solo a quelle persone che hanno la pelle mista/grassa che ha bisogno di essere pulita senza aggressione.
 
Il tubetto è da 250ml e il costo è sui 6-7€ a seconda di dove lo comprate.
 
Io mi ci sono trovata bene, l'ho comprato più volte e adesso credo che lo ricomprerò visto che lo avevo dimenticato.
 
E voi lo avete provato?
 
Al prossimo post
 
Pam

lunedì 3 dicembre 2012

Salviette rimuovi smalto

Quante volte vi è capitato di trovarvi in giro e di accorgervi di avere lo smalto sbeccato? Non vi piacerebbe rimediare senza dovervi portare appresso la boccetta di solvente e i dischetti in cotone?
 
In uno dei miei giretti da acqua e sapone ho trovato delle salviettine rimuovi smalto, che poi ho visto anche da Kiko (ma quelle Kiko risultano più aggressive e mi seccano il contorno delle unghie):
 
 
Queste si presentano in una confezione in cartone con all'interno circa 10 salviette imbustate singolarmente. Una salvietta è sufficiente per togliere lo smalto da tutte e dieci le dita.
 
La formula non contiene acetone e ha al suo interno della vitamina E e la provitamina B5.
 
Il costo si aggira sui 2 euro circa.
 
Io ne tengo sempre un paio nella mia makeup bag che porto con me e devo dire che in più occasioni mi hanno "salvata". Infatti spesso arrivo in ufficio con lo smalto perfetto, poi per un qualche motivo si scheggia....e allora intervengo togliendo tutto con queste salviettine.
 
L'unica pecca che hanno è che risultano un pochino oleose, quindi consiglio di risciacquare le mani per bene dopo l'uso. Il profumo che hanno è molto delicato quindi non risulta fastidioso.
 
Voi le avete mai viste? Secondo me sono una valida alternativa a quelle di Kiko, e costano anche meno, se non erro.
 
Fatemi sapere se le conoscete e se le avete mai provate.
 
Al prossimo post
 
Pam